Disturbi e problematiche di tipo cognitivo-comportamentale

Disturbi del comportamento sessuale, dipendenza affettiva, disturbi ossessivo-compulsivi e disturbi d'ansia.

Le problematiche e i disturbi di cui mi occupo

In qualità di psicologa specializzata in psicoterapia cognitivo-comportamentale mi occupo di una vasta gamma di problematiche, disturbi e ossessioni. L'elenco comprende attacchi di panico, disfunzioni sessuali, fobie, dipendenze (affettiva, da gioco d’azzardo, da internet) e molto altro.

Ad accomunare queste problematiche è lo stretto legame tra psiche (area cognitiva) e corpo (area comportamentale), ovvero tra i pensieri che formuliamo e le azioni (o gli stati d'animo) che da questi pensieri scaturiscono. Non sempre si presenta un disturbo singolo, capita infatti che più sintomi si presentino insieme (concetto di comorbilità) provocando un malessere che ogni volta è unico e diverso da quello provato da altre persone.

Proprio per questo si tende a suddividere le problematiche e i disturbi in macroaree tematiche focalizzate su uno o su pochi aspetti ben precisi (area sessuale, area affettiva, ecc). Per quanto riguarda la mia attività nello specifico, le terapie individuali e di gruppo che propongo rientrano nelle seguenti macroaree:

Disturbi del comportamento sessuale

Tra i disturbi del comportamento sessuale troviamo i disturbi legati al desiderio e all'eccitazione, l'avversione sessuale, l'impotenza maschile, i disturbi dell'orgasmo (eiaculazione precoce), la dispareunia (dolore sessuale), il vaginismo, le parafilie (perversioni sessuali), i disturbi dell'identità di genere. In questi e in altri casi il ricorso alla psicoterapia cognitivo-comportamentale può risolvere il problema con molta efficacia.

Dipendenza affettiva

Come suggerisce il nome, le dipendenze affettive sono dipendenze di tipo sentimentale. Ricorrenti in questi disturbi sono la svalutazione dei sentimenti, il profondo senso di colpa e/o rancore e rabbia, la paura di perdere l'amore, la paura dell'abbandono e della separazione, la paura della solitudine e della distanza, il terrore di mostrarsi per quello che si è. Come per i disturbi del comportamento sessuale, la validità dei trattamenti di psicoterapia cognitivo-comportamentale è scientificamente dimostrata.

Disturbi ossessivo-compulsivi

Paura ossessiva delle malattie, ricerca di simmetria, superstizione eccessiva o “pensiero magico”, ripetizione continua di azioni riparatrici (ad es. lavarsi le mani)... sono solo alcuni dei disturbi ossessivo-compulsivi che possono colpire uomini e donne di qualsiasi età. Molte tecniche terapeutiche utilizzate in ambito cognitivo-comportamentale aiutano a risolvere o a migliorare notevolmente la vita della persona.

Disturbi d'ansia

Forse la macroarea più ampia e più diffusa. I disturbi d'ansia rivelano moltissime sfaccettature e si manifestano in modi sempre nuovi e sempre diversi. A titolo di esempio vale la pena ricordare l'ansia da prestazione, una delle tipologie più diffuse nella nostra società. Una società in cui esprimere il massimo in ogni campo sembra diventato un must irrinunciabile. Individuare le cause dell'ansia è il primo passo per intraprendere un percorso di consapevolezza e guarigione.